Gli ultimi inseriti
Gli stadi più visti
Approfondimenti più letti
21 - 11 - 2017
Traduci
Cerca il tuo stadio
Regione:
Nome:
Squadre:
Sport:
Città:
Provincia:
Manto erboso:
Naturale  Sintetico 
 

Segnalazioni
Ultimi commenti
Visite nel sito
913179
OggiOggi142
TotaliTotali913179

Richiesta accrediti - esito

Gentile Utente,

se leggi questa pagina significa che la tua richiesta di accredito ci è pervenuta e provvederemo ad inoltrarla alla società che ci hai indicato.

Ti ricordiamo poche e semplici cose:

- l'invio della richiesta non dà diritto automaticamente all'ingresso all'impianto. Ciò, infatti, è subordinato all'accettazione da parte della società sportiva cui la richiesta è indirizzata.

- A volte la comunicazione di rifiuto dell'accredito potrebbe arrivarci, in questo caso provvederemo a farti sapere della mancata disponibilità. In caso, però, la società non ci comunichi alcunché, ma non tenga conto della richiesta, potrebbe non esserci possibile comunicarti l'assenza dell'accredito.

- In quest'ultimo caso l'accesso all'impianto potrebbe avvenire solo dietro pagamento di regolare biglietto: spetta al nostro collaboratore decidere se pagare il biglietto o meno. Questo, comunque, non sarà in alcun modo rimborsato e il collaboratore non è obbligato ad accedere e completare il lavoro negli impianti se la società non ha accettato di accreditarlo.

- Ricordiamo a tutti quelli che vengono accreditati che, all'interno degli impianti di gioco, sono obbligati a mantenere un comportamento corretto, rispettoso e rispettabile delle altre persone e delle cose altrui. Staditalia.com non è in alcun modo responsabile dei vostri comportamenti all'interno degli impianti di gioco tantomeno di eventuali danni a cose o persone che dovessero in qualsiasi modo verificarsi.

- Per completezza di informazione, non siamo interessati a relazioni sugli impianti sportivi del calcio professionistico. Il nostro sito sta cercando di completare gli impianti sportivi delle serie minori. Qualora l'impianto dove volete recarvi sia già presente all'interno del nostro database, non daremo seguito alla vostra richiesta, tranne che in casi particolari (come ad esempio in caso di relazione dettagliata sull'impianto di gioco).


 

Con l'arrivo di Thohir ora l'Inter pensa alla sua nuova casa

Thohir, nuovo socio di maggioranza dell'Inter.

Con il Milan che punta ad acquisire il Giuseppe Meazza (come abbiamo anticipato nel viaggio nel futuro riservato ai rossoneri), e con il nuovo socio di maggioranza nerazzurro, in casa Inter si torna a parlare della possibilità della costruzione di un nuovissimo stadio.
 
Quello del nuovo stadio, infatti, sarebbe stato uno degli argomenti chiave nella trattativa tra Moratti e Thohir. Stando a quanto riportato da alcuni organi di stampa i nuovi capi dei neroazzurri punterebbero ad ultimare la loro nuova casa entro il 2020.
 
Nell'immediato, tuttavia, la società del magnate indonesiano potrebbe puntare ad un restauro del Meazza, da realizzare insieme ai cugini del Milan.
 

I nostri banner

Potete prelevare questi banner per linkare il sito www.staditalia.com nelle vostre pagine web. Segnalateci i link in modo da poter provvedere a fare altrettanto. Grazie.


- FORMATO 468 X 60

Banner staditalia.com


banner staditalia.com numero 2


banner fondo stadio

 

- FORMATO 120 X 60 
120 X 60 1

120 X 60 2

- FORMATO 88x31

88X31

88X312

Sogno Euro 2016: la situazione italiana

 

L'Olimpico di Roma

Lo Stadio Olimpico di Roma è uno dei più capienti e "moderni" stadi italiani. I lavori per la sua costruzione iniziarono nel 1927, ma venne poi inaugurato solo nel 1953. L'Olimpico è uno stadio "vivo", utilizzato da due società (Roma e Lazio), spesso impegnate su fronti continentali. Per questo motivo è sempre stato tenuto aggiornato con le nuove norme, in particolare nel 2008, quando doveva essere preparato per la finale di Champions League del 2009. Il costo stimato per la sua messa a norma per gli Europei era di circa 5 milioni di euro.
 
Lo stesso discorso può essere fatto anche per il Giuseppe Meazza di Milano. Costruito nel 1925 e restaurato nel 1990 con l'aggiunta del terzo anello e della copertura, questo stadio è in assoluto il più capente d'Italia con oltre ottanta mila spettatori. In questo senso l'ultimo restauro del Meazza risale al 2012, in modo da farlo rientrare nella categoria Elite.
 

San Nicola di Bari

Lo Stadio San Nicola di Bari è uno dei più problematici del panorama italiano. Costruito interamente da zero per i mondiali del 1990 dall'architetto Renzo Piano, la sua struttura avveniristica gli conferisce la forma di un'astronave. Questo impianto, tuttavia, ha bisogno di qualche lavoro di ristrutturazione, in particolare relativamente alla copertura che, oltre a non coprire interamente gli spalti, essendo in teflon viene spesso sradicato dalla forza del vento. Lo Stadio di Bari è uno dei pochi al mondo in cui, quando si gioca in notturna, non sono presenti le ombre dei giocatori. Questo è dovuto all'illuminazione del San Nicola, presente lungo tutto il perimetro della copertura.
 

Sant'Elia di Cagliari

Il Sant'Elia di Cagliari è l'esempio lampante dello stato degli stadi italiani. Da tempo non possono essere utilizzati gli spalti originari, che sono a rischio crollo. Per ovviare a questo problema il Cagliari ha piazzato sulla pista di atletica delle tribune provvisorie (divenute, di fatto, definitive). Sulle ceneri del Sant'Elia dovrebbe nascere il nuovo Karalis Arena (leggi anche Cagliari: primo passo verso il nuovo Sant'Elia e Viaggio nel futuro: Cagliari), voluto dal presidente cagliaritano Cellino.
 
 
 
Il Dino Manuzzi di Cesena è uno degli stadi forse meglio riusciti in Italia. La società bianconera, infatti, può da sempre godere di un ottimo seguito di pubblico, il che fa del Manuzzi uno stadio "vivo" e non una cattedrale nel deserto. La capienza di questo impianto è attualmente superiore ai 21 mila posti a sedere, mentre nel settore distinti è uno degli impianti con la distanza minore tra pubblico e campo di gioco.
 

Dal Parlamento si aspetta la Legge sugli Stadi

Una delle pecche principali dell'Artemio Franchi di Firenze è la mancanza di una copertura totale dell'impianto. Esso, infatti, ha una copertura che abbraccia solamente la tribuna centrale, lasciando allo scoperto distinti e curve. L'ultimo restauro decisivo il Franchi l'ha subito in occasione dei mondiali del 1990.
 
Residuo del disastroso Italia '90, il San Paolo di Napoli è stato coperto interamente in occasione dell'evento di inizio anni novanta. I lavori riguardarono la copertura totale dell'impianto e l'installazione di un terzo anello in acciaio. I problemi nascono proprio di qui: la costruzione di questa sezione dello stadio ed i festeggiamenti dei tifosi partenopei generavano onde sismiche avvertite dagli abitanti dei condomini circostanti. Per questo motivo il terzo anello del San Paolo è stato dichiarato inagibile e chiuso al pubblico per il pericolo di crollo.
 

Renzo Barbera di Palermo

Costruito senza pista d'atletica nel 1931, il Renzo Barbera di Palermo ha subito una ristutturazione in occasione di Italia '90. Tuttavia, anche per questo stadio, la pecca più grande riguarda l'assenza di una copertura integrale, limitata invece alla sola tribuna centrale. Il costo per il restauro del '90 sfiorò i 50 miliardi di Lire.
 
Sono tanti i problemi per l'Ennio Tardini di Parma. Lo stadio dei gialloblu è sostanzialmente abbandonato a se stesso, come hanno dimostrato alcune recenti inchieste giornalistiche sul web. La cosa più grave, tuttavia, è la mancanza di posti al coperto per i diversamente abili. Anche questo Stadio non ha una copertura integrale, con le curve esposte alle intemperie. 
 
Attualmente sarebbe l'unico stadio in grado di ospitare una partita di un campionato Europeo: lo Juventus Stadium del club bianconero è stato costruito nel 2011 rispettando tutti i parametri tecnici richiesti agli stadi di nuova concezione. Offre una copertura integrale oltre a spalti vicini al campo di gioco e, cosa più importante, ha solo posti a sedere.
 
Rendering dello stadio di UdineLo Stadio Friuli di Udine potrebbe essere il secondo impianto in ordine di tempo ad essere indicato ad ospitare una gara internazionale. Nell'estate del 2013, infatti, Udinese e Comune hanno trovato l'accordo e il club bianconero procederà ad una profonda ristrutturazione che, al termine, gli consegnerà uno stadio a quattro stelle, pronto per competizioni internazionali.
 
 
Il Marcantonio Bentegodi di Verona è stata una delle cattedrali concepite per i mondiali del 1990. Tuttavia, anche a causa del declino dell'Hellas (sprofondato addirittura il Lega Pro), e dello scarso seguito del Chievo (club di un quartiere di poche centinaia di abitanti), non si può affermare che questo stadio sia stato utilizzato in modo decisivo, malgrado le due società ospitate. Il pregio di questo stadio è la copertura integrale degli spalti, ma allo stesso tempo la pista d'atletica non fa altro che allontanare gli spettatori dal campo di gioco, penalizzando lo spettacolo.
 

Note legali

Chi siamo
Staditalia.com è un sito redatto da appassionati che vuole cercare di catalogare quanti più impianti sportivi italiani possibile.
L'apporto dei tifosi e degli appassionati è fondamentale, pertanto vi invitiamo a segnalarci errori, inesattezze, aggiornamenti e nuovi impianti da inserire nel nostro archivio.


Politica sul Copyright
Buona parte delle immagini contenute in questo sito sono state reperite on-line sul web. Qualsiasi persona, pertanto, è libera di utilizzare le immagini contenute in questo sito. La citazione di Staditalia.com quale fonte è gradita, ma comunque non obbligatoria.

Qualora, invece, si riportino le notizie e gli approfondimenti contenuti in questo sito, vi chiediamo di citare staditalia.com quale fonte dell'informazione riportata.


Per qualsiasi sospetta violazione di copyright vi invitiamo a contattarci attraverso l'apposita sezione in modo da poter provvedere nel più breve tempo possibile a rimuovere gli elementi incriminati.

Cerca nel sito
Pescati... a caso
Seguici su Facebook
 
 
Seguici su Twitter
Follow Us On Twitter - Image
Stanno visitando il sito...

Abbiamo 30 visitatori e nessun utente online

Attualmente consultabili 
1998
impianti sportivi
2.131
immagini

Partnet - Scudetti Italia

Visita anche

Visita Romagnasport.com

Siti consigliati
Informazioni
Testata giornalistica

Questo sito non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità definita. Non può, pertanto, considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 (Legge Urbani).